Un evento di portata mondiale che riunirà centinaia di delegati provenienti da quasi 200 Paesi. Tra questi CEO e dirigenti di aziende mondiali ma anche Capi di Governo, Diplomatici, Ministri e attivisti del settore ambientale.

Se infatti l’innovazione tecnologica sembra progredire costantemente, le condizioni climatiche a livello mondiale stanno cambiando in peggio. L’obiettivo finale di tutti i presenti alla Conferenza è dunque uno ed è comune: trovare un accordo sui cambiamenti climatici applicabile a livello internazionale e oltre i confini nazionali tenendo conto delle situazioni specifiche di ogni Paese. I partecipanti si prefiggono anche di trovare una strategia per il controllo e la diminuzione degli effetti del riscaldamento globale.

Il Vertice rappresenta dunque un’interessante opportunità per tutti i produttori industriali per rivalutare i processi produttivi allo scopo di definire una nuova e più rigorosa politica relativa alle emissioni degli impianti industriali. Le tecnologie al plasma atmosferico possono portare grandi vantaggi e contribuire a risolvere i problemi ambientali così comuni nel settore manifatturiero. Tra le varie soluzioni da considerare, le seguenti:

  • Eliminazione totale della vernice a base di solvente a favore di composti che favoriscano legami chimici tra materiali nel contatto con plastica, metallo o vetro.
  • Passaggio dall’uso di soluzioni chimiche basate sui solventi a soluzioni chimiche basate su acqua tramite l’utilizzo della nostra soluzione al plasma.
  • Ripensamento della strategia di prevenzione e trattamento degli incendi da sostituire con una strategia più tecnologica e versatile che riduca il rischio di incendio.
  • Raggiungimento di prestazioni significativamente più alte mantenendo bassi i costi e le emission degli impianti.

Le tecnologie al plasma atmosferico offrono soluzioni all'avanguardia e permettono di ridurre e risolvere i problemi legati al riscaldamento globale.

Per saperne di più, non esitate a contattarci all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..